top of page

Riccardo Molinari-Segretario Regionale Piemonte

Riccardo Molinari Lega Regione Piemonte

 

Biografia


Nato ad Alessandria il 29 luglio 1983, dove vive da sempre; si è laureato nel 2008 in giurisprudenza all'Università degli Studi di Genova. ed è iscritto all'ordine degli avvocati di Genova come avvocato stabilito, avendo ottenuto l'abilitazione forense all'estero.

Attività politica


Tesserato alla Lega Nord dal 1999, si candida tra le sue liste alle elezioni regionali in Piemonte del 2010 a sostegno dell'allora capogruppo leghista a Montecitorio Roberto Cota, venendo eletto consigliere per la provincia di Alessandria con 5048 preferenze, diventando in seguito vicepresidente del Consiglio regionale.

Alle elezioni politiche del 2013 viene candidato alla Camera dei deputati, tra le liste della Lega Nord nella circoscrizione Piemonte 2, ma non è eletto.

Il 20 marzo 2013 viene nominato assessore con deleghe regionali agli enti locali, sicurezza e polizia locale nella giunta del presidente della Regione Piemonte Roberto Cota, rimanendo in carica fino al 25 maggio 2014.

A febbraio 2016, durante un combattuto congresso nazionale, Molinari viene eletto segretario della Lega Nord Piemont con 446 voti (55,1% dei delegati), sostenuto dal segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini contro i 364 voti (44,9%) dell'ex presidente della Provincia di Cuneo Gianna Gancia, candidata sostenuta dal marito Roberto Calderoli e dall'europarlamentare Gianluca Buonanno; subentrano cosi a Roberto Cota dopo 15 anni dall'insediamento.

Il 10 luglio 2017 viene nominato assessore al commercio del Comune di Alessandria, a seguito della vittoria della coalizione di centro-destra guidata da Gianfranco Cuttica di Revigliasco alle elezioni amministrative del 2017.

Elezione a deputato

Alle elezioni politiche del 2018 viene candidato alla Camera nel collegio uninominale Piemonte 2

- (Alessandria) per la coalizione di centrodestra in quota Lega, venendo eletto deputato

con il 44,6% dei voti contro la candidata del Movimento 5 Stelle Silvia Gambino (26,87%) e

quella del centro-sinistra, in quota Partito Democratico, Marcella Graziano (21,5%); lascia quindi

l'assessorato nella giunta alessandrina.

Nel corso della XVIII legislatura è stato componente della Commissione Politiche dell'Unione europea

e del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, dove il 14 giugno 2018 viene eletto

presidente del gruppo parlamentare della Lega alla Camera dei deputati, succedendo a Giancarlo Giorgetti, nominato sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel primo governo Conte, mantenendo l'incarico per tutta la legislatura.

Il 9 luglio 2021, riceve la XIX edizione del Premio Internazionale Bonifacio VIII "per una cultura della Pace", indetto dall'Accademia Bonifaciana di Anagni (Fr), su proposta del Rettore Presidente Gr. Uff. Dott. Sante De Angelis e del Presidente del Comitato Scientifico S.E. Mons. Enrico dal Covolo.

Alle elezioni politiche del 25 settembre 2022 viene ricandidato alla Camera, per la coalizione di centro-destra nel collegio uninominale Piemonte 2 -(Alessandria), oltreché, come capolista, in due collegi plurinominali del Piemonte. Viene eletto all'uninominale con il 52,52% dei voti, superando Federico Bodo del centrosinistra (24,94%) e Antonella Scagnetti del Movimento 5 Stelle (9,49%). Il 18 ottobre viene confermato capogruppo della Lega alla Camera.

Riccardo Molinari Lega per Salvini Premier
  • Instagram
  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
bottom of page